Nobili e popolane, artigiane, dogaresse e letterate: le loro storie sono scritte sui muri

Storiedichi_Slow_Venice_02Venezia – Ponte de la Dona Onesta, Convento de le Terese, Calle delle Bòccole, Fondamenta delle Cappuccine, Rio Terà de le Carampane, Calle de le Pazienze, Fondamenta delle Penitenti.

Chi sono le donne che danno il nome a tutti questi luoghi noti di Venezia?

Sono cittadine e forestiere, nobili e popolane, donne che stipulano contratti marittimi, imprestano denaro, scrivono di proprio pugno i loro testamenti e gestiscono i loro averi.

A Venezia, più che altrove, le donne si sono fatte conoscere per i loro meriti, si sono espresse e hanno lasciato un segno importante nella storia dello loro città.

Contratti, testamenti, sentenze e testimonianze del loro operato si trovano nei numerosi documenti conservati fra gli scaffali dell’Archivio di Stato di Venezia, ai Frari. Si legge, per esempio, la storia di Maru, straniera, che nell’anno 847 destinò un lascito con funzione di voto ai monaci. Oppure quella di Fantina, figlia di Marco Polo, che, nel 1366, iniziò un procedimento giudiziario contro il marito, accusato di essersi impossessato dei suoi beni.
Storiedichi_Slow_Venice_01Le storie di queste donne sono incise nelle pietre e scritte sui muri della città. Sabato quattro marzo, alle ore 14.30 con ritrovo in Campo Santa Margherita, le guide di “Slow Venice” organizzano una passeggiata alla scoperta delle storie di donne raccontate dai nizioleti, i “lenzuolini” che indicano i nomi di calli, campi, campielli e fondamenta della città più bella del mondo.
Storiedichi_Slow_Venice_03A Venezia, la vita al femminile si è a lungo divisa fra lo spazio pubblico della corte e quello privato della casa, dove si sono intrecciate le vicende di tante donne, dalle prime abitanti delle isole lagunari alle letterate, dalle imprenditrici alle dogaresse, dalle artigiane del vetro alle cortigiane, fino alle donne dei nostri giorni.

**Le immagini di questo articolo sono state pubblicate per gentile concessione di Giulia Canciani e Slow Venice.

Informazioni Utili

// Appuntamento: Sabato 4 marzo ore 14.30.
Campo Santa Margherita, Venezia//
//Termine dell’itinerario ore 17.30, Campo San Giacomo Dell’Orio.
Costo itinerario guidato 15€ per adulti – 10€ 6/12 anni – 0/6 anni gratis//
//slowvenice.it//