In diretta da Foligno, artigianato e creatività con 50 “bestie rare”

"Weekhand" il festival del fatto a mano – Foligno 2017

Un Buongiorno a tutte le #bestierare del #weekhand di #foligno!!! Un luminoso in bocca al lupo per il vostro cammino e "tanto di cappello" per la vostra infinita determinazione nel seguire Il Sogno!!! #fenikhstudio #storiedaraccontare

Posted by Fenikh Studio on Tuesday, September 26, 2017

Ieri, a Foligno, è iniziata la terza edizione di Week Hand, il festival del fatto a mano e della creatività! Oggi, in diretta per Storie di chi, Manuela Di Crescenzo ci racconta l’atmosfera del festival e le storie di alcuni artigiani all’opera. 

Buon viaggio!
Week_Hand_03

Foligno – Si aprono i cancelli dell’antico Palazzo Trinci di Foligno, in una fresca atmosfera di fine estate. Inizio l’esplorazione nella foresta artigiana delle 50 “bestie rare” che popolano la terza edizione di “Week Hand”, il festival del fatto a mano.

#Assisi: la Nuova Linea di Anna Bertinelli, figlia d’arte

Anna_bertinelli_02Continuo l’esplorazione e mi imbatto in una simpatica “figlia d’arte” che ha accettato la sfida di innovare la tradizione.

Anna Bertinelli, in seguito agli studi di design, ha deciso di collaborare con il padre falegname per rinnovare il suo lavoro. È nata così un’iniziativa che unisce i segreti dell’antico mestiere alla
freschezza del design creativo per scolpire raffinati oggetti dalle linee leggere, colori pastello e sobrietà.

Anna ci spiega come l’artigiano di ieri e il design di oggi diano insieme vita ai crafter dei nostri giorni, attenti alla tecnica ma anche alla tecnologia e alla comunicazione. Inoltre ci sottolinea l’importanza delle collaborazioni tra artigiani per dar vita a linee sempre nuove, e per arricchire il proprio percorso.

#Mantova: Pamphlet, i gioielli dal sapore arabo di Greta Bellini

Passeggiando per l’allestimento di Week Hand, un’esposizione di gioielli in carta pesta dal sapore arabo mi portano in viaggio da Greta Bellini, l’ideatrice degli accessori “Pamphlet”, nome che ha un significato di protesta. La protesta di Greta, che sette anni fa ha lasciato il posto da impiegata per iniziare un lavoro con la sua passione.
Pamphlet_Greta_Bellini_02Ma sono davvero di cartapesta? È la domanda che sorge spontanea vedendo questi piccoli capolavori.

“Creare gioielli di carta è un’idea nata x caso anni fa, quando volevo fare dei burattini di cartapesta…” ricorda Greta. Il progetto non andò in porto, ma la spinse a creare gioielli per sé e per gli altri. “La tecnica prevede la creazione di sfoglie di 2 millimetri, che rivesto di carte stampate e ricopro con strati di smalto”, racconta l’artigiana.

Il suo percorso è in continua evoluzione; le sue collezioni “Medina e Berbere” sono ispirate ai suoi viaggi in Marocco. La collezione “Meltemi” si ispira invece al vento della Grecia.

#Vicenza: le illustrazioni buffe e fiabesche di Dilisa

Da lontano mi attrae la fantasia di colori del piccolo mondo “Dilisa”.

Lisa Verlato ha abbandonato il lavoro di insegnante di arte dopo la nascita del sesto figlio.
Dilisa_illustrazioniSpinta dagli amici, ha provato a portare fuori dalle mura domestiche le sue creative illustrazioni, ricche di facce buffe e strani personaggi.

Da uno scatolone di falegname ha recuperato gli scarti di legno a lei utili e li illustrati, dando vita a storie e ricordi. La passione per le imperfezioni e la stranezza dei volti, l’hanno portata a creare simpatici
visi ed espressioni che parlano da sole!

“È bellissimo fare un lavoro che, anche se non ti arricchisce, è la tua passione,” dice raggiante Lisa, con gli occhi che brillano come quelli delle sue illustrazioni. “Se diventasse il mio lavoro – aggiunge –
sarebbe proprio un sogno. E sognare fa bene a tutti, cambia la vita!”

#Bergamo: Riccardo e le sue lampade ipnotiche “Tell Tale”

Girato l’angolo una postazione luminosa attira la mia attenzione. Una luce calda e morbida illumina curiose lampade di design realizzate con legni stagionati, che ricordano l’atmosfera del bosco.

Il loro autore è Riccardo Melillo e il suo marchio si chiama “Tell Tale Design”: un po’ spia, un po’ consigliere, significati opposti in un’unica parola.
Tell_Tale_Design
Allo stesso modo luci e ombre si alternano nelle sue opere. Sono pezzi unici in legno massello, illuminati dagli acrobatici filamenti delle lampadine Edison.

“I lavori manuali mi rilassano”, dice Riccardo. “La mia passione è iniziata quasi per caso incontrando il legno, che mi permette di sperimentare forme sempre nuove”.

La scelta di abbinare le lampadine al legno è nata dalla voglia di dare un utilizzo alle creazioni.

Nascono così le ipnotiche lampade Tell Tale!

#Modena: Cera una Bolla, i saponi e le candele hand made di Marika e Sara

Percorrendo i loggiati del palazzo, un’intensa fragranza mi attira.

“Cera una bolla…”, inizia così la storia della “bottega olfattiva”. Scaglie di puro sapone,
colate di cera di soia, erbe selvatiche, mistiche spezie e frutti dall’aria retrò; il mix di questi ingredienti dà vita a candele , che si tuffano in pregiate ceramiche, e intriganti saponi che sprigionano aromi e poesie.

“È importante trovare la propria identità e seguire il proprio cammino”, così Marika Zanardi introduce l’inizio della sua avventura creativa con Sara Farris. Hanno appreso l’arte della saponificazione in Sardegna e dopo quattro anni sono tornate nella loro regione, l’Emilia.
C'era una bollaCon le loro mani e la loro complicità danno vita alle linee semplici ed essenziali dei saponi a fetta, che si alternano a colpi di geniali candele, adagiate in tazzine di ceramica e barattoli di vetro fumè.

Dopo aver girato in lungo e in largo tra le botteghe artigiane all’aria aperta, i nostri occhi sono ancora stregati dalle meravigliose creazioni in mostra e il nostro animo è pieno dell’energia che ci hanno regalato gli ispirati Crafter!

Sono loro gli artigiani del futuro, entusiasti protagonisti della nuova era del fatto a mano, che combattono la concorrenza a suon di originalitàposti a metà strada tra il dovere di portare avanti la tradizione e la necessità di innovarsi e di trovare sempre nuove strategie di comunicazione “Social Tech”.

Palazzo Trinci quest’oggi non lascia spazio a pause o noie, oltre al caleidoscopio di oggetti in mostra, gli invitanti eventi collaterali allietano le curiosità di nani e giganti. Bimbi entusiasti con colorate mani in pasta, si affiancano ad adulti curiosi che prendono parte ai creativi laboratori di Week Hand!
Arrivederci al prossimo anno!


Articolo di Agosto 2017

Giovani designer e artigiani di talento, workshop e laboratori il 23 e 24 settembre

Foligno – La terza edizione di Week Hand, il festival del “fatto a mano” di Foligno, è in programma il 23 e 24 settembre a Palazzo Trinci! Oggi vi racconteremo in diretta le storie di alcuni artigiani selezionati, con il reportage di Manuela Di Crescenzo.

Storie di chi è media partner dell’iniziativa e vi invita a partecipare alla mostra mercato – a ingresso libero – arricchita da laboratori creativi per bambini, workshop per adulti e intrattenimento per tutti.

Week Hand è un contenitore di idee, talenti, creazioni e sperimentazioni dedicate al mondo dell’handmade: una piazza creativa, fertile e vivace, che vuol dare al grande pubblico la possibilità di partecipare alla nuova cultura dell’artigianato, a modelli manifatturieri più sensibili, a stili di vita più consapevoli e comportamenti di consumo più sostenibili.

L’Associazione Make, per il terzo anno consecutivo, organizza il Festival con l’obiettivo di dar vita in Umbria a un grande evento di riferimento per artigiani e makers di tutta Italia.

Artigiani in arrivo da tutta italia

Anche quest’anno sono state tantissime le richieste per partecipare come espositore alla mostra mercato: oltre 200, per soli 50 posti.

Da dove arrivano gli artigiani? Dalla Lombardia, il Veneto, il Friuli, la Toscana, l’Emilia-Romagna, le Marche, il Lazio, l’Abruzzo, la Campania, la Sicilia, la Sardegna oltre che all’Umbria, attivi nel mondo dell’home decor, casa e giardino, abbigliamento, scarpe, design, gioielli, abbigliamento per bambini, illustrazione, cucito creativo, arredamento, riciclo, borse e accessori.

I nomi

La selezione dei partecipanti ha portato alla scelta di 50 nomi: JO Handmade design // T-Chem Arthings // Abiuno // Dadamour // La bottega di Barbino // Mug // Cera una Bolla // V.bag // Smomlab // KRICA design // Mud is Mood // My Favourite Lullaby // Inedito Lab // Back From Rubbish // Ta Petite // Pamphlet // Impressioni // Chez Blanchette // MUMI Design // Nuova Linea Produzioni Di Design // Lizasun // wawas // Lisa Ciccone Illustrazioni // Little Things Gioielli // Quiin Shoes // Fascinationstreet B-Handmade // Daniela Martella Handmade // Tramai// babel // Giacomo Bevanati // Melì // Knitting Fox // Cou.Cou.Ja // Alisanna // Casa Gheis // Illustrissimo Scoposki // Violinoviola // Cinquepiùdue // I Sew So I Don’t Kill People // Officine Gualandi // Bianca Flut // Lieve // Dilisa_Illustration // Telltale Design // Ideastars // Le Idee Della Vale // 1+1=7 // I Baccelli // Fii Design // Geografica “ceramica in progresso”.


Articolo dell’11 luglio 2017

Aperte le iscrizioni per partecipare alla terza edizione di Festival del Fatto a Mano di Foligno

Foligno – Week Hand ricerca talenti e sono già tantissimi gli artigiani che hanno risposto con entusiasmo da tutta Italia alla call degli organizzatori.

Week Hand FolignoC’è tempo fino al 30 luglio per candidarsi alla selezione che porterà alla scelta dei “talenti” che prenderanno parte alla terza edizione di Week Hand, Festival del Fatto a Mano, in programma a Foligno il 23 e il 24 settembre 2017, a Palazzo Trinci.

—-> Storie di chi è media partner di questa bella iniziativa, che seguiremo in diretta a settembre.

Week Hand, come ogni anno, cerca la rarità e la bellezza nelle tecniche artigianali, il talento, l’estro e la creatività di makers, artigiani e designer indipendenti per portarli a Foligno per quello che è un evento unico nel suo genere: un contenitore di idee, talenti, creazioni, sperimentazioni e divertimento, tutto dedicato al mondo dell’handmade.

La manifestazione, dopo il successo della seconda edizione, si è confermata come evento di richiamo del panorama italiano delle autoproduzioni, grazie alla partecipazione di 50 artigiani provenienti da tutta Italia, selezionati tramite il bando che chiuderà il 30 luglio e attraverso workshop e laboratori per grandi e bambini sulle tecniche artigianali tradizionali e innovative con tutor di caratura nazionale e partner dedicati.
Week Hand FolignoWeek Hand, Festival del Fatto a Mano, è una grande piazza creativa, fertile e vivace, che vuol dare al grande pubblico la possibilità di partecipare alla nuova cultura dell’artigianato di qualità a modelli manufatturieri più sensibili, a stili di vita più consapevoli e a comportamenti di consumo più sostenibili. L’evento, negli anni, è diventato un punto di riferimento nel panorama degli eventi dedicati all’artigianato in Italia anche per le opportunità di networking fra artigiani, aziende e stakeholder.

La manifestazione è organizzato dall’Associazione Culturale Make e anche quest’anno conferma la presenza di partner importanti come Henkel Italia, Favini, The color Soup, Pastiglie Leone, Selfpackaging, Cosebelle, Mi.La Comunicazione, Igersumbria.

Informazioni

Sito web // www.weekhand.it
Video della seconda edizione // http://bit.ly/WeekHand2016
Per candidarsi // http://bit.ly/CALL_Week_Hand_2017
Ufficio stampa // Lucrezia Sarnari// 338 1948787