Diamo spazio a chi narra a modo suo tradizioni, leggende, ricordi, sapori e profumi italiani

“Un eccellente giardiniere vale quanto un eccellente poeta”, diceva il giornalista Alphonse Karr, infatti la somiglianza tra i due si trova non nella professione che svolgono, ma nell’essere superlativi, che non sempre dà adito alla notorietà.

Storie di Chi è da sempre alla ricerca dell’eccellenza silenziosa che si nasconde tra le pieghe del quotidiano di tutti quelli che hanno fatto della loro passione un lavoro. Da oggi, vogliamo dar voce anche a chi tiene in un cassetto la propria passione, cominciando dalla scrittura.

Il nostro magazine apre una sezione dedicata a una rubrica interamente volta alla pubblicazione di racconti ispirati alla storia e alle tradizioni del territorio italiano, per ampliare e promuovere la cultura e la bellezza che si riverbera nell’animo di chi la vive ogni giorno e di chi sente il desiderio di esprimerla. Questa sezione è dedicata a tutti gli scrittori esordienti che sentono di voler perdersi tra le intricate ma affascinanti maglie della narrazione.

I migliori racconti, da 5 a 10, verranno pubblicati su storiedichi.com una volta al mese.Regolamento Racconti nel cassetto (1)_page-0001Per tutti quelli che amano leggere e che non riescono a fare a meno di scrivere, per tutti quelli che vogliono provare a raccontare una storia, per tutti quelli che hanno una storia in testa da tanto tempo, per tutti quelli che ne hanno una che gli aveva raccontato il nonno, per tutti quelli che descrivono la loro pietanza preferita come se la stessero gustando, per tutti quelli che devono proprio raccontarla la storia della loro terra.

Ecco, sì, è proprio a voi che questa sezione è dedicata.
In bocca al lupo!